Tutti i benefici degli sport acquatici

L’acqua: elemento naturale fin dalla nascita, resta un elemento congeniale a tutti per l’intero corso della vita. Fare attività fisica è una regola fondamentale di uno stile di vita sano, farla in acqua ne ottimizza tutti i benefici: lo spiega bene questo articolo di Consiglibenessere.org e lo ribadiamo anche qui.

La ginnastica in acqua, innanzitutto, costringe il corpo a impiegare più calorie per compiere un movimento rispetto a se fosse sulla terraferma. Questo perchè bisogna spostare, per muoversi, delle masse d’acqua che oppongono resistenza. Uno dei benefici maggiori, quindi, è l’alto dispendio calorico e l’associazione dell’attività aerobica, data dalla velocità e durata dei movimenti a quella anaerobica, data dall’impegno muscolare. Questo si traduce in un semplice concetto: si dimagrisce e, nel contempo, ci si tonifica.

Un altro aspetto importante da considerare è che, in acqua, si annulla quasi totalmente il peso corporeo. Significa poter fare tutti i movimenti possibili senza pesare su ossa e giunture, limitando al massimo i pericoli di infortunio. Per questo lo sport in piscina è particolarmente consigliato ai neonati, che possono iniziare a fare corsi di acquaticità fin dalle primissime settimane di vita, ai bambini in crescita, alle donne in gravidanza e agli anziani. Indicato anche per tutte le persone che, per svariati motivi, devono porre particolare attenzione alla salute delle proprie osse e articolazioni.
Forte anche la valenza psicologica: lasciarsi cullare in totale abbandono dall’acqua è rilassante e aiuta a scaricare ansie e stress.

Esistono diverse alternative per chi volesse iniziare un percorso di fitness in acqua: oltre ai classici nuoto e acquagym esistono infinite varianti. Acqua dance, acqua zumba, pool sprint o corsa in acqua, acqua spinning o hydrobike e water combact che unisce le arti marziali e il nuoto in un unico allenamento.