Salento: non solo mare. Cosa visitare?

Salento: chi l’ha detto che c’è solo il mare? Sono numerosi i luoghi e le città che meritano di essere esplorate. Quando si parla di Salento, si intende la parte più meridionale del tacco d’Italia. La penisola del Salento ha inizio (più o meno, perché a questo proposito esistono opinioni diverse), dalla Valle d’Itria. Da lì, la terra diventa una lingua lunga piatta di terra tra due mari: l’Adriatico al est, lo Ionio a ovest. Il Salento è sede di alcune delle più belle città d’Italia: il mare di fronte ha le gemme di Gallipoli e la splendida Otranto, la cremoso raffinatezza barocca di Lecce e Leuca.
Ma il Salento è anche pieno di traboccante di piccole città che si trovano fuori dagli itinerari turistici, ma i loro centri storici sono da non perdere intatti e la loro genuinità senza pretese. Gli esempi includono Specchia e le cosiddette città greche di Calimera, Martignano, Castrignano dei Greci, Corigliano d’Otranto, Carpignano Salentino, Cutrofiano, Martano, Melpignano, Zollino, Soleto, Sternatia.

Tutte le città – a circa 20 km a sud di Lecce – conservano una sorta di filo storico che incrocia il Salento con la Grecia, che risale a migliaia di anni. Il dialetto locale si chiama ‘Grika’ ed anche alcune tradizioni gastronomiche, della zona così come quelle culturali e storiche hanno evidenti radici elleniche che si celebrano con feste frequenti, tra cui la popolare e molto amata Notte della Taranta che si tiene a Melpignano. Invece, nella città di Cutrofiano annualmente c’è a settembre Li Ucci Festival: questa manifestazione dura una settimana intera e si tengono concerti, bike tour, estemporanee di pittura, mostre di vario genere, presentazioni dei libri, workshop e convegni. C’è anche il famoso Locomotive Jazz Festival a Lecce, un tour alla scoperta della musica e allo stesso tempo dalla natura. A Gallipoli invece, c’è Gustodopalsole l’evento simbolo del Salento hip hop e reggae in stile giamaicano, eredità di decenni di sale da ballo sulla spiaggia. Una massa di trecce prende d’assalto la pista, mentre i migliori artisti internazionali sono sul palco. Inoltre, sono numerosi i festival in spiaggia ed eventi organizzati dai privati o dalle singole amministrazioni anno per anno.

Nell’entroterra del Salento si produce del buonissimo vino ed anche un pregiato olio d’oliva. In particolare, si producono dei vini corposi, come il Primitivo di Manduria, molto robusto e gradevole e il Salice Salentino, altrettanto noto ed apprezzato. E’ la lunga e variegata costa, tuttavia, che è l’attrazione principale per l’industria turistica della zona. Sede di alcune delle più belle spiagge d’Italia e di una più drammatica costa rocciosa, il Salento è un paradiso per gli amanti del mare.
Dalla punta più meridionale nei pressi di Leuca, in esecuzione lungo la costa ovest a Gallipoli e oltre, è una vasta striscia quasi non-stop di paradisiaca sabbia dorata e acque azzurre trasparenti. A est, la costa adriatica è più varia, ed offre spiagge sabbiose, grotte carsiche, scogliere di gesso e lagune di acqua salata. Quindi, se siete alla ricerca di una destinazione di vacanza con un ottimo clima, spiagge da sogno, bellissime città storiche, cibi e vini deliziosi e divertimento per tutta la famiglia … venite in Salento!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *