Il bilancio del calciomercato italiano

E’ finito da poco il calciomercato ed è ora di trarre le conclusioni per vedere non solo come si sono mosse le varie squadre italiane ma anche lo stato di salute del nostro campionato dal punto di vista economico.

Il calciomercato riveste una grande importanza non solo per l’acquisizione di nuovi giocatori che possono fornire quella forza in più per migliorare la loro posizione di classifica ma anche per l’aspetto economico degli scambi. Ogni anno infatti molte squadre tendono a guadagnare o perdere notevoli quantità di denaro in base al rapporto acquisto/vendita che si va a creare. Un altro fattore molto importante che ha creato molti problemi nelle trattative sono i nuovi e ricchi operatori, in primo luogo i cinesi, che hanno reso il mercato decisamente più costose con offerte fuori mercato. Vediamo quindi i vari campionati europei come sono andati.

Bisogna naturalmente iniziare con il nostro campionato che non sembra aver dato molti segni di sé rimanendo ai bordi del mercato che conta. Bisogna però tenere presente che alcune tra le migliori squadre italiane, vedi per esempio il Napoli e Juventus, hanno già una formazione molto competitiva quindi è normale che non vi siano stati molti acquisti. Non si può dire che le squadre italiane si siano mosse molto nel mercato facendolo, dopo molti anni, con un saldo negativo. A conti fatti sono quattordici i milioni di differenza tra le entrate e le uscite facendo andare in rosso il bilancio del calcio tricolore.

Il calciomercato nei principali paesi europei

La Premier League è il calciomercato che ha registrato le migliori prestazioni con un utile netto di oltre quattordici milioni di euro, cosa che non accadeva da molti anni, mentre la Liga spagnola ha ottenuto un guadagno di quattro milioni mentre in profondo rosso è il campionato francese con un disavanzo di circa centoquattordici milioni di euro. Bisogna però tenere presente che il PSG ha effettuato importanti investimenti rafforzando in modo sostanziale la sua rosa in vista anche degli ottavi di finale della Champions League.
Le protagoniste del calciomercato italiano sono state il Napoli e la Juventus che hanno acquistato rispettivamente Pavoletti e Caldara.